Il martello è uno strumento musicale

Che il mosaico produca un suono, sembra un po’ strano. E in effetti, il suono è dato dall’azione.
È da qui, che vorrei partire per raccontarvi i dietro le quinte, della creazione di un’opera musiva.

Quello del taglio del materiale è sicuramente uno dei momenti più importanti e ricorrenti per un mosaicista. Ma il suono ritmico e costante prodotto dall’incontro del martello e della pietra, diventa decisivo. Il ritmo cadenzato del martello scandisce il tempo. Lo dilata. Il cuore rallenta. Come fosse un metronomo, è il martello che detta le regole. E io mi ci adatto volentieri.

Ma non disturba. Non è un rumore forte. Non ci si deve difendere. Anzi, spesso risulta piacevole. Ricordo, quando a scuola, in classe eravamo in una quindicina a compiere tutti lo stesso movimento, ognuno con il suo ritmo. E il suono andava crescendo, quasi fossimo un’orchestra.
Ora provo a fare il solista.